Allium

Allium

Allim. Il nome botanico della pianta allium significa acre, come il sapore che conferisce alle pietanze. Appartenente alla stessa famiglia della cipolla e dello scalogno, dell’aglio orsino e del porro, la specie decorativa che passa da quella più imponente e spettacolare, alla più piccola e piena di boccioli, regala al giardino un grande fascino, e inoltre possono assicurare ampie fioriture, anche a chi il pollice verde non lo possiede visto che non si ammalano quasi mai. Anzi tengono ben lontani molti parassiti. Sopportano bene sia il caldo che il freddo più rigido.

Allium ©Paola AssandriPhoto 2016 All Rights Reserved (Clicca sull’immagine per ingrandirla e votarla)

 

In piena terra

La varietà più scenografica è l’ allium globemaster, che ha una fioritura lunga, infatti dal centro del primo fiore si sviluppa un secondo ed un terzo, fino ad ottenere un globo di 25 centimetri. Il più grande è l’allium giganteum che arriva fino a 150 centimetri di altezza, e se vengono piantati 4 o 5 esemplari vicini, l’effetto che creano è davvero spettacolare. Mentre se si vuole qualcosa di diverso si deve piantare l’alium forelock di colore rosso bruno.

Nel vaso

Se si ama l’eleganza bisogna scegliere la varietà christopii, dai sottili petali color lilla. Cresce solo 50 centimetri in altezza, ma la sua infiorescenza è molto decorativi. La varietà più strana è l’hair, dai petali molto sottili, oppure se non si vuole andare tanto sul difficile, l’oreophilum alto solo 15 centimetri e con deliziosi fiorellini di color magenta.

Come coltivarlo

La stagione adatta per piantarlo è l’ autunno. Piantateli a dimora e scegliete un angolo soleggiato, scavando tante buche profonde all’incirca il doppio dell’altezza del cipollotto. Non gradisce il terreno troppo compatto, quindi mischiatelo con della sabbia. Inserire sempre il bulbo con la punta rivolta verso l’alto, e ricoprirlo di terra, quindi innaffiatelo e poi dimenticatevelo. Se invece vuoi metterli sul balcone, bisogna scegliere un vaso da 40 cm di diametro e piantare 3 bulbi della qualità baby in buon terriccio. Quando in primavera cominceranno a fiorire annaffiate la pianta con regolarità, ma non esagerate con l’acqua, sopporta meglio la siccità.

 

Voto minimo 7, massimo 11.
Grazie il tuo indirizzo IP e voto, sono registrati.

 

(Visited 8 times, 1 visits today)

Lascia un commento