Crea sito

Bucato

Bucato

Bucato

bucato
Bucato. Immagine presa dal web

Vecchio come il mondo è il problema delle macchie. Qui di seguito vediamo come trattare certe macchie difficili quando si fa il bucato.

Macchie prodotte da sostanze coloranti

  1. Macchie di frutta: se non spariscono durante il normale lavaggio, usate la seguente soluzione: 50 parti di alcool etilico e 50 di alcool denaturato. Risciacquate con acqua tiepida.
  2. Macchie di kaki: Se sono fresche lavatele con acqua e sapone a freddo (mai a caldo perchè la macchia si fissa). Se sono vecchie, impregnatele di glicerina. Lasciatele così per due ore e rilavare con acqua ossigenata e poi acqua tiepida.
  3. Macchie di caffè: acqua e sapone a freddo. Se sono vecchie usate lo stesso trattamento per le macchie di kaki.
  4. Macchie di cioccolata o the: stesso trattamento per le macchie di caffè.
  5. Macchie di verdure: stesso trattamento per le macchie di frutta.
  6. Macchie di erba: una o due bolliture di circa 10 minuti con un buon detersivo (dosi 1 cucchiaio di detersivo per litro). Cambiare la soluzione dopo ogni bollitura. Da ripetere se necessario.
  7. Macchie di profumo: mettere della carta assorbente sotto la macchia e tamponare con cotone imbevuto di alcool a 90°. Se per caso restasse l’alone, ripassare con acqua e ammoniaca.
  8. Macchie di tabacco: usate acqua ossigenata a 12 volumi.
  9. Macchie d’uva: 10 minuti di bollitura con due cucchiai di detersivo ogni litro d’acqua.
  10. Macchie di vino: togliere le macchie con acqua calda e sapone, poi sciacquate con un misto di acqua e aceto.
  11. Macchie d’arancia: bollire per 10 minuti il capo con l’aggiunta di un buon detersivo( dose 1 cucchiaio per ogni litro d’acqua.
  12. Macchie di liquore: usate una soluzione di alcool ed acqua in parti uguali. Esponete all’aria, non al sole!

Macchie prodotte da sostanze a base di albume

  1. Macchie di gelato: Immergere e agitare velocemente per due secondi la parte macchiata in acqua caldissima con un buon detersivo (dose di due cucchiaiate per litro). Risciacquate abbondantemente.
  2. Macchie di uova: Se sono macchie vecchie cospargetele di sale e lasciatele riposare per almeno 10 minuti. Se sono fresche usate solo acqua corrente.
(Visited 13 times, 1 visits today)

Rimedi col limone

Rimedi col limone

Rimedi col limone

limone-con-foglia
Rimedi col limone. Immagine presa dal web

Bellezza

  • Antiforfora: Inumidite i capelli con acqua e limone in parti uguali, lasciate agire per 5 minuti e lavateli con il vostro shampoo. Risciacquate abbondantemente, tamponate i capelli con una salvietta e applicate un’altra miscela composta da 2 cucchiai di succo di limone e due tazze di acqua. Da ripetere ogni due giorni.
  • Balsamo per le labbra: Per un efficace balsamo mescolate due gocce di succo di limone in mezzo cucchiaino di miele e applicatelo sulle labbra prima di coricarvi. Oppure basta mettere due gocce direttamente sulle labbra prima di dormire per trovarle lisce e morbide il mattino successivo.
  • Invecchiamento della pelle: Applicare sul viso una miscela realizzata con il succo di mezzo limone mescolato con 1 cucchiaino di miele. Lasciate agire per 10/15 minuti, risciacquate con acqua fresca.
  • Pelle secca dei gomiti: Ricoprite la superficie di  mezzo limone con del bicarbonato. Mettetelo prima su uno e poi sull’altro gomito per 5 minuti. Trascorso il tempo necessario sciacquate.

Cucina

Banane nere? Mai più banane nere nella macedonia, se dopo averle tagliate a fettine le passate sotto al getto dell’acqua bollente, oppure le irrorate di succo di limone.

Casa

  • Fornelli lucidi: Se vi avanza un limone spremuto, non gettatelo ma usatelo per lucidare piastre e fornelli. Lasciate agire per una mezz’ora, quindi lavate con acqua e detersivo, utilizzando per fregare una paglietta in acciaio.
  • Splendore all’alluminio: Imbevete una spugna con il succo del limone e passatela sugli oggetti di alluminio. Dopo qualche secondo risciacquateli e asciugate bene.
(Visited 1 times, 1 visits today)