Moderazione

Moderazione

adesivo-murale-con-moderazione-6552

Moderazione. Immagine presa dal web

Moderazione sì o moderazione no? Nei giorni scorsi mi è capitato di passare a commentare in diversi blog o siti. Alcuni li ho trovati moderati, altri no, e allora mi sorge un ragionevole dubbio. Secondo voi è corretto in un sito, blog o pagina lasciare a chiunque la libertà d’espressione, accettando anche offese o commenti lesivi per se stessi e per chi legge, oppure è giusto inserire la moderazione, leggere e vagliare cos’ è giusto pubblicare e cosa no?

Questa domanda la voglio fare a tutti i blogger che mi leggono….tanto per capire.

Quando ho aperto il primo sito avevo giustamente i commenti liberi…..non sapevo a cosa sarei andata incontro. Poi, col passare del tempo sono stata costretta a moderarli per impedire ai miei lettori di vedere le offese, le prese in giro e tutti i commenti poco simpatici che mi rivolgevano.

Ho sempre pensato che un blog o sito pulito sia una forma di rispetto verso me stessa, ma principalmente verso tutti quelli che passano e leggono. Fate attenzione, non parlo di critiche negative o maleducazione. Credo che le critiche negative, siano costruttive e facciano riflettere sull’operato del proprio sito, come ci può tranquillamente stare che qualcuno sia maleducato e quel giorno sbotti.

Credo che tutti ci troviamo d’accordo nell’ affermare che un blog è anche un luogo di confronto e di scambio, e non sempre succede di trovarsi in sintonia. Mettere la moderazione, è un po come limitare la libertà e la spontaneità di chi segue il mio blog o sito, e inoltre dimostrerei una scarsa fiducia nei miei lettori, ma se a voi capitasse di ricevere offese pesanti quotidianamente, leggere che qualcuno mette sul web cose vostre…mettereste la moderazione, oppure continuereste per la vostra strada come se nulla fosse?

Voto minimo 7, massimo 11.
Grazie il tuo indirizzo IP e voto, sono registrati.

Aspetta...forse ti potrebbe interessare...

(Visited 11 times, 1 visits today)

10 commenti su “Moderazione

  1. Buongiorno Paola,
    nel corso della mia “carriera di blogger” ho sempre avuto dei siti sui quali si poteva commentare liberamente, poi qualcuno fra i soliti buontemponi e perdigiorno, ha pensato bene di cominciare a spammare a tutta birra e talvolta pure a insolentire. Ora, se c’è una cosa che detesto profondamente è ricevere offese gratuite, senza poter reagire faccia a faccia, come piace a me, dunque ho deciso d’introdurre la moderazione anche sull’Angolo.
    In attesa di ricevere una tua gradita visita, ti saluto, lasciandoti gli auspici di una buona domenica.

    • Caro Nigel passo subito da te. Da quei pochi commenti che ho ricevuto fino ad ora, vedo che siamo tutti sulla stessa barca. Abbiamo messo la moderazione per cattiverie gratuite. Hai letto cosa hanno scritto alla mia cara amica Greta nel commento appena vicino al tuo?

  2. Ho avuto un blog per 10 anni. All’inizio era aperto ai commenti poi… Hanno offeso alcuni miei ospiti dicendo loro che ” erano sporchi ebrei”. Poi hanno iniziato con me e mi sono sentita dire che facevo schifo perché ero ( nell’ordine) un’ebrea, un’americana e per di più avevo vestito una divisa. Ho detto basta ed ho chiuso il blog, quando è stato scritto che mio figlio, morto a sei mesi per Sudden Infant Death Syndorm ( morte in culla) era stato fortunato perché così non avrebbe conosciuto una madre come me. Moderazione e sempre. Mi faceva ribrezzo pensare a cosa poteva pensare un’altra madre che avesse sofferto come ho sofferto io se solo avesse letto.

    • So di quel commento e che sia stato detto da un uomo come da una donna è di una cattiveria che non si può nemmeno qualificare. Immagino la tua sofferenza a leggere quelle parole. Per fortuna è tutto finito. Ora non dovrai più leggere cattiverie simili. Ti abbraccio

  3. Tomaso il said:

    Cara Paola, sono sempre passato in fretta, per ragioni di problemi di Danila, ora che sembra che sia in via di guarigione, anche se sarà lunga, io sono contento e ritorno fare i miei semplici commenti, io da giovane altre 60 anni fa ho fatto il fotografo, in quei tempi non cerano le comodità di oggi, ma la foto da molta soddisfazione!!!
    Ciao e buona settimana con un forte abbraccio.
    Tomaso

    • Caro Tomaso, hai detto bene, la fotografia è una grossa fonte di soddisfazione. Io non sono un genio della fotografia ed ho ancora molto da imparare, ma mi rendo conto che c’ è moltissima gente più scarsa di me.
      Buona giornata mio caro e sono felice leggere che Danila pian piano migliora. Un abbraccio sincero.

  4. Vedo e leggo sempre più spesso blog moderati.. a me non infastidisce particolarmente… ma infastidisce moderare il mio.. quello si.. l’ho fatto per un brevissimo periodo quando un utente insistente stava rompendo troppo… ma poi ho detto: perché snaturarmi per colpa di un idiota che, al limite, posso cancellare?
    Quindi ho riaperto.. ho chiuso agli anonimi, quelli si, se vuoi scrivere da me devo sapere chi sei e cosa fai. Mi sembra il minimo.. 😉

  5. Vedo e leggo sempre più spesso blog moderati.. a me non infastidisce particolarmente… ma infastidisce moderare il mio.. quello si.. l’ho fatto per un brevissimo periodo quando un utente insistente stava rompendo troppo… ma poi ho detto: perché snaturarmi per colpa di un idiota che, al limite, posso cancellare?
    Quindi ho riaperto.. ho chiuso agli anonimi, quelli si, se vuoi scrivere da me devo sapere chi sei e cosa fai. Mi sembra il minimo.. 😉
    P.S. pure il captcha non lo sopporto… e il tuo è già la seconda volta che lo riscrivo… uff

    • Pure a me non danno fastidio i blog moderati, ma io sono stata costretta a moderare per i continui attacchi. Certo non è bello moderare, ma se sei preso di mira che fai? Moderi visto che è uno strumento che ti permette di non avere grossi fastidi. Il tuo commento è arrivato doppio!

  6. Sono stata “perseguitata”, ovunque andavo, da un tizio che odiava il mio modo
    di scrivere e postava dei commenti a dir poco, offensivi, sui miei articoli. Allora
    ho imparato a mettere la moderazione e “l’incubo” è finito….
    Un caro saluto, silvia

Lascia un commento